Home » Letti anche per voi » Letture per l'estate Libri rilassanti

Letture per l'estate Libri rilassanti

Letture per l'estate Libri rilassanti - Il medico comunica

Alcuni suggerimenti su libri rilassanti da leggere durante le vacanze

Luglio e agosto sono mesi di potenziali vacanze, o almeno mesi generalmente più tranquilli e rilassati.
E generalmente in questo periodo si legge di più.
Quindi oltre ai testi consigliati nell’apposita sezione, vorrei darvi qualche suggerimento di lettura.
Ma, al di là del mio infinito amore per la lettura e per i libri, non posso dimenticare l’obiettivo di questo blog, quindi nel proporvi i libri troverete alcune indicazioni legate all’approfondimento degli aspetti di comunicazione.
Joanne Rowling - Il ciclo di Harry Potter
Per quanto dichiarato libro per bambini, il ciclo di Harry Potter contiene ben altro. L’intero percorso è quello che viene definito “il viaggio dell’eroe”, un viaggio iniziatico, ma anche un percorso di vita.
Molte “magie” possono poi essere ricondotte a reali esercizi di psicodinamica o di PNL, e importate nel nostro quotidiano. Per quanto fantastico, c’è molta realtà.
Marion Zimmer Bradley – Il ciclo di Darkover
Una (lunga) serie di romanzi phantasy ambientati sul pianeta Darkover dove parte degli abitanti hanno “doni” particolari: tutti telepatici, alcuni empatici, o capaci di vedere il futuro, o di entrare nella mente degli altri, ..
Un phantasy particolarmente amato dalle donne, talvolta contestato dalle femministe più accanite, tratta molti temi femminili.
E come spesso avviene nei phantasy, c’è molta realtà trascurata: dalle linee di energia del corpo umano, al significato più profondo dell’empatia, dalle differenze tra valori femminili e femminismo al contrasto tra la tecnologia e il suo utilizzo perverso.
Sicuramente una serie di potenziali libri da ombrellone, ma qualcosa rimane dentro e fa riflettere.
Richard Powell – Vacanze matte
Un vecchio libro, praticamente irreperibile. Ma d’estate è facile trovare mercatini di libri usati e, se vi capita, non perdetelo. Si ride: è un libro dell’assurdo. Ma è anche un libro che, ridendo, fa scoprire alcuni paradossi della comunicazione.
Paul Watzlawich – Istruzioni per rendersi infelici
Esistono tantissimi libri che forniscono infiniti suggerimenti, teorie, regole e guide per essere felici. E, molto spesso, fanno soprattutto la felicità dei loro autori rimpinguandone il conto in banca.
Watzlawich, con questo libro che ha più di 30 anni, ma fortunatamente è stato recentemente ristampato da Feltrinelli, ci fornisce, ridendo, le indicazioni su come renderci infelici.
E, ridendo, ci rendiamo conto che molte delle piccole cose che facciamo quotidianamente vanno proprio in quella direzione, e ciò spiega perché le grandi cose che tentiamo di mettere in pratica per la nostra felicità falliscono miseramente.
Paul Watzlawich – Di bene in peggio
Ironia, paradosso, comunicazione e rapporti interpersonali. Un librettino con meno di 100 pagine, che si legge in una sola giornata. E che schiaffeggia le nostre peggiori abitudini.
Non per niente Watzlawich è un dei “grandi” della comunicazione!
Bruce Chatwin – Che ci faccio qui
Il viaggio, la migrazione, l’Africa … una serie di appunti e riflessioni di un uomo che ha trovato la sua dimensione andando oltre gli schemi tradizionali. Un libro fantastico per guardare il mondo con occhi diversi.
Bruce Chatwin – Le vie dei canti
L’attuale cultura dominante ha cercato di cancellare i popoli e le culture che non potevano essere integrate, e manipolate. È accaduto con gli aborigeni australiani, con i nativi americani e con i boscimani africani.
Non intendo dare valutazioni o giudizi: è successo. Ma proprio ora che il nostro modo di vivere sembra aver vinto completamente, ne emergono tutti i difetti, e per sopravvivere dobbiamo recuperare almeno qualcosa di ciò che avevamo eliminato. Le vie dei canti di Chatwin è un bel sistema per conoscere meglio un altro modo di essere.